La ricotta infornata siciliana, una ricetta tutta light

❝ Ci teniamo tutti ad essere accettati,

 

ma dovete credere che i vostri pensieri siano unici e vostri,
anche se ad altri sembrano strani e impopolari,
anche se il gregge può dire: “Non è beeeene!”.
Come ha detto Frost:
“Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta
ed è per questo che sono diverso 
John Keating, da L’Attimo fuggente

 

ricotta-infornata

 

Ricotta infornata

( baked ricotta )

La lista degli ingredienti

ricotta fresca in fascetta, per me di pecora

Prepariamola insieme

  1. Lasciamo che la ricotta riposi un paio di giorni in frigorifero – all’interno della fascetta leggermente sollevata – per far sì che elimini la maggiore quantità di siero possibile.
  2. Trascorso il tempo necessario, lasciamola riposare per un paio di ore su di un canovaccio pulito e passiamo in forno a 180°, disposta su una teglia per circa un ora o sino a che non si sarà scurita la superficie.
  3. Per verificarne la cottura, infilziamola con uno stecchino e se questo ne uscirà asciutto, saremo certi che la ricotta infornata è pronta.
  4. Lasciamo riposare su una griglia di raffreddamento e quando avrà raggiunto la temperatura ambiente, conserviamola in frigorifero per consumarla entro tre/quattro giorni al massimo.
…about
Dopo essermi cimentata nella preparazione della ricotta fatta in casa, eccomi qui con una ricetta light davvero facilissima e delicata che richiede un solo ingrediente per ottenere la ricotta infornata siciliana.
Visto che quì è praticamente impossibile trovarla, ho deciso di prepararla da me e, con sommo piacere mia suocera e mio cognato che non mangiano con entusiasmo la ricotta – eccetto che nei cannoli e nel mio panettone farcito – se la sono mangiata più che volentieri e desiderano che la rifaccia.
Quindi cosa suggerirvi? Pro-va-te-la!


19 thoughts on “La ricotta infornata siciliana, una ricetta tutta light”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.