Carrot cake, la torta di carote che conquista

❝ Finisce sempre così. Con la morte.

Prima, però, c’è stata la vita, nascosta sotto il bla bla bla bla bla.
È tutto sedimentato sotto il chiacchiericcio e il rumore:
il silenzio e il sentimento, l’emozione e la paura, gli sparuti incostanti sprazzi di bellezza.
E poi lo squallore disgraziato e l’uomo miserabile.
Tutto sepolto dalla coperta dell’imbarazzo dello stare al mondo.
Bla Bla Bla Bla

Altrove, c’è l’altrove.

Io non mi occupo dell’altrove. Dunque, che questo romanzo abbia inizio.
In fondo, è solo un trucco. Sì, è solo un trucco.❞

torta-di-carote

 

Torta di carote

carrot cake recipe

 

La lista degli ingredienti


per la torta di carote alle mandorle
200 grammi di carote al netto dello scarto
180 grammi di farina per dolci 00
150 grammi di burro, per me bavarese
160 grammi di zucchero semolato
100 grammi di granella di mandorle
4 uova medie
2 cucchiai di zucchero a velo
2 cucchiai di latte
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di saleper la farcitura
500 grammi di mascarpone
6 cucchiai di zucchero a velo o semolato
2 cucchiaini di estratto di vaniglia

 

Prepariamola insieme

per la torta di carote e mandorle
  1. Laviamo, spuntiamo e peliamo le carote con l’aiuto di  una grattugia o all’interno di un tritatutto, sino a ridurle quasi in purea.
  2. Nella planetaria od in una ciotola capiente, montiamo con le fruste il burro – a temperatura ambiente – insieme allo zucchero semolato sino a formare una crema ben soda, quindi, aggiungiamo uno alla volta i tuorli e sempre montando, uniamo la purea di carote, le mandorle tritate ed il latte.
  3. Incorporiamo dunque la farina setacciata insieme al lievito e continuiamo a lavorare sino a che l’impasto risulti omogeneo.
  4. In una seconda ciotola, montiamo a neve fermissima gli albumi insieme ad un pizzico di sale ed a due cucchiai di zucchero a velo ed incorporiamo all’impasto, con l’aiuto di un cucchiaio di legno o di una leccapiatti, con movimenti dal basso verso l’alto per evitare che gli albumi si smontino. Il composto dovrà risultare spumoso.
  5. Imburriamo una teglia a cerniera di 24/26 cm di diametro e spolverizziamo con un po’ di farina rimuovendone l’eccesso, versiamo l’impasto al suo interno ed inforniamo in forno ventialto preriscaldato a 180° per 40 minuti circa.
  6. Sforniamo ed una volta che la torta e lasciamo che si raffreddi completamente.
per la crema di mascarpone e vaniglia e per la finitura
  1. Lavoriamo il mascarpone con lo zucchero e la vaniglia con l’aiuto di una frusta.
  2. Farciamo la torta con l’aiuto di una spatola per dolci e conserviamo in frigo sino al momento di servire.

 

 Variazioni su tema

 

Possiamo sostituire i due cucchiai di latte presenti nella nostra carrot cake con due di liquore all’amaretto oppure utilizzare dei pistacchi seguendo questo post

…about

Questa ricetta, ormai super collaudata, si è arricchita della presenza del topping al mascarpone e, devo dire che il risultato è stato un successone. Finita in una sola giornata. Ho scritto tutto 😉

…me

Adoro il film “la grande bellezza” di Paolo Sorrentino che, a dire il vero, ho iniziato a vedere con non molte aspettative per la diffidenza che nutro per esperienza verso alcune recensioni o forse più semplicemente per il timore che la mia mente poco allenata, non fosse in grado di percepire ciò che si desiderava trasmettere allo spettatore. Sono più una tipa che vive per emozionarsi e che si nutre di emozioni, persino capace di commuoversi per un cartone animato…

Devo dire che il riferimento a quel bla bla bla, quel chiacchiericcio che riecheggia alla fine del film lo sento mio nel profondo, forse quasi da un’intera vita. Perché di bla bla bla ne ho sentiti e ne sento davvero tanti, soprattutto sulla bocca di persone che si nutrono di parole e talento altrui spacciandolo e trasformandolo in proprio, di persone che promettono ma non mantengono ed ancora bla bla bla di qualsivoglia natura fino ai peggiori poi, quelli che toccano il cuore…
Ma ci si domanda mai, dopo tanto chiacchiericcio, cosa rimane in fondo davvero?!

Lascio la domanda aperta a voi, per me la risposta è: il nulla. Perché il bla bla bla è privo di emozioni, di senso, di valore e di rispetto finanche per chi lo pronuncia…



7 thoughts on “Carrot cake, la torta di carote che conquista”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: