La ricetta della ricotta fatta in casa

Ed anche questa Pasqua è passata in sordina, tante idee e nemmeno una messa in pratica. Intanto prendo appunti e rinvio il tutto all’anno che verrà.
Nonostante questo però, qualche sera fa, sono riuscita a riproporre una ricettina facilissima e veloce che può tornare utile anche quando si ha del latte da smaltire nell’immediato perché prossimo alla scadenza o scaduto da pochissimi giorni, la ricetta in questione è quella della ricotta fatta in casa.
In realtà la vera e propria ricotta si ottiene con l’utilizzo del caglio dopo il processo di lavorazione del formaggio, utilizzando il siero che è rimasto che appunto viene ri-cotto una seconda volta. Quello che otterrete con questa ricetta però non ha nulla da invidiare alla ricotta vera e propria e saprà sorprendere i vostri palati e poi, volete mettere la soddisfazione del “l’ho preparato io con le mie mani”?!
Naturalmente il latte da utilizzare può essere sia quello fresco che quello a lunga conservazione, sia intero che parzialmente scremato – in quest’ultimo caso otterremo una ricotta più leggera.Siete pronti a preparare il vostro primo formaggio fresco in casa? Ma non finisce qui restate sintonizzati per leggere e preparare insieme a me altre ricette casearie #staytuned

ricotta-fatta-in-casa

Ricotta fatta in casa

{ fresh ricotta cheese }

La lista degli ingredienti

per circa 270 grammi di ricotta
1 litro di latte fresco o uht
2 cucchiai di aceto di mele

Prepariamola insieme

  1. In una pentola portiamo quasi al punto di ebollizione il latte (per chi possedesse un termometro per alimenti la temperatura dovrà essere tra gli 80 e gli 85 gradi). Spostiamo dalla fiamma e versiamo l’aceto di mele, mescoliamo delicatamente con una frusta o un cucchiaio di legno.
  2. Riponiamo sul fuoco per un paio di minuti e spegniamo la fiamma. Copriamo con il coperchio e facciamo riposare per circa 10 minuti.
  3. A questo punto vedremo che si sono formati tanti piccoli fiocchi di ricotta fresca, preleviamoli con l’aiuto di una schiumarola e filtriamone il siero con l’aiuto di una colino a maglie fitte – io ho lavorato la ricotta con un cucchiaio al suo interno e devo dire che si è compattata maggiormente rispetto alle altre volte in cui l’avevo fatta.
  4. Per ottenere circa 270 grammi di ricotta, ripetiamo il processo di cottura altre due volte, sino a che il siero sarà divenuto del tipico colore giallino. Non occorre aggiungere altro aceto e non serve aspettare i 10 minuti del primo riposo (punto 2).
  5. Mettiamo la ricotta nella fuscella o in un cheese maker e riponiamola in frigorifero quando è a temperatura ambiente.
Si conserva in frigo per 2 giorni al massimo.
 Buono a sapersi
  • Se desiderassimo ottenere una ricotta più morbida, conserviamola con un po’ del suo siero, se invece desiderassimo una ricotta più soda e compatta lasciamola riposare un paio di ore prima di conservarla.
  • Possiamo sostituire l’aceto di mele con il succo filtrato di 1/2 limone anche se utilizzando l’aceto di mele otterremo una ricotta dal sapore più delicato.


29 thoughts on “La ricetta della ricotta fatta in casa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.