Giovedì gnocchi! Ma anche gli altri giorni, perché no?!

Non lo sapevo proprio che ci fosse un detto che recita: “giovedì gnocchi!” sino a qualche tempo fa. Me lo disse una volta una cugina di Marco a cui sua madre li aveva appena preparati e che ci aveva invitati a cena proprio di giovedì. Questa frase mi sembrò così carina che si fissò indelebilmente nella mia memoria.
Mi porto dietro questa ricetta con questa frase e questa foto da quasi due mesi.
Le mani che vedete sono quelle della mia mamma ed è lei che li ha sapientemente preparati per noi per festeggiare gli 86 anni del babbo! L’unico neo è stato farli cuocere un pò troppo per via di una distrazione! Il mio umore quindi quando li ho portati in tavola era più vicino al nero che al loro candore ma

sono cose che capitano e,  col senno di poi, 
puoi solo ricordarle con un sorriso stampato sul volto! 
 

Marco mi ha presa in giro per tutto il pranzo e se devo essere sincera, io adoro quando lui lo fa! Vi sembrerà strano ma mi mette allegria e mi diverte… lui che anche al telefono capisce al volo che umore io abbia semplicemente ascoltando la mia voce!

Ah l’amour…
 
Per la ricetta degli gnocchi di patate vi suggerisco di utilizzare le patate a pasta bianca o rossa, ovvero delle patate che siano farinose, sotto potrete leggere un piccolo trucco per scoprire se le patate lo siano. La quantità di farina impiegata nella ricetta è indicativa, tutto dipende dal tipo di patate che andrete ad utilizzare ma niente panico, la cucina è sperimentazione e l’importante è che l’impasto sia compatto ed omogeneo, ovvero arrotolabile 😉
gnocchi di patate ricetta della nonna

gnocchi-di-patate

Gnocchi di patate

( Potato gnocchi recipe )

La lista degli ingredienti
1 kg di patate
1 uovo medio
250 grammi di farina di semola o poco più
sale q.b.

Prepariamoli insieme

  1. Laviamo le patate con cura e facciamole lessare senza eliminare la buccia.
  2. Quando saranno cotte (testiamo la cottura con una forchetta) sbucciamole e passiamole  nello schiacciapatate.
  3. In una ciotola lavoriamo la purea di patate ottenuta con un pizzico di sale, l’uovo e la farina. Ottenuto un impasto omogeneo ed in grado di poter essere steso procediamo alla loro preparazione.
  4. Preleviamo una parte dell’impasto e sulla spianatoia infarinata iniziamo a formare dei cordoni, delle dimensioni di un pollice circa, arrotolando la pasta su se stessa.
  5. Tagliamo gli gnocchi e passiamoli sui rebbi di una forchetta infarinata (infarinatela ogni volta che serve ovvero se l’impasto dovesse attaccarsi). Esercitiamo una leggera pressione e arrotoliamo lo gnocco su se stesso per donargli la catatteristica forma.
  6. Non ci resta che lessarli immediatamente in abbondante acqua salata in cui avremo aggiunto un filo di olio. Appena gli gnocchi di patate saliranno in superficie andranno prelevati con una schiumarola e conditi a proprio piacimento.

gnocchi di patate condimento

Curiosità
Un trucco per scoprire se le patate siano farinose è quello di tagliarle a metà e sfregare le due parti insieme. Si formerà della schiuma che dovrà farle rimanere quasi appiccicate tra loro

 



24 thoughts on “Giovedì gnocchi! Ma anche gli altri giorni, perché no?!”

  • Ciao Viviana, mi piace molto il tuo bellissimo blog e ti seguirò con molto piacere!! I tuoi gnocchi sono assolutamente perfetti!! Complimenti e a presto. Mary

  • Ciao dolcissima!!!!!!!!!!!!…mmmm io adoro gli gnocchi!!!!!>_<..ma ammetto di non aver mai provato a farli in casa…i tuoi sono così perfetti!!!>_<…..Un bacione dolcisisma….

  • ma che buoni,….Proprio ieri ho mangiato gli gnocchi….non erano quelli freschi fatti in casa…ma vabbè…ci si accontenta….bello il tuo blog…bella la foto degli gnocchi buona giornata

  • i gnocchi!!! buoniiiiii!!!!!!!!!!! Non sai quanto mi piacciono!! e si sa fatti in casa sono tutta un'altra storia anche se magari si cuociono troppo o sono un pochino molli!! ;)buonissimi!!

  • Hai ragione, io se potessi, li mangerei anche tutti i giorni, conditi magari in modo leggero, ma non posso ahimè, perciò me li godo quando li preparate voi in modo così magistrale!Complimenti alla mamma e auguri al papà!Vale

  • Io adoro gli gnocchi, qui in Liguria li condiamo con il pesto alla genovese e sono favolosi!!Brava, sono davvero belli, io non ci riesco a fare il riccioletto così carino!!!Un bacione!!

  • buonissimi e bellissimi i tuoi gnocchi…è bello sapere che dietro questa brava cuoca si nasconda una persona dolcissima e disponibile. Grazie ancora mia cara! Ti abbraccio forte! Ale.

  • Tesoro gli gnocchi sono proprio dei piatti confort food, di quelli che ti riconciliano con il mondo e poi fatti dalle sapienti mano della mamma hanno un sapore in più!!! Un bacio grande cara

  • Buoni gli gnocchi, anch'io uso le stesse dosi :)Ma non preoccuparti, capita che ci si distragga in cucina, è normale (sai quante volte mi sono distratta io….)un bacio 🙂

  • L'amore fa miracoli|||Ciaoooo, ah gli gnocchi, croce e delizia!!! Mi piacciono tanto ma quando ho provato a farli mi sono venuti mollicci, ho riprovato e si sono "distrutti" nell'acqua di cottura. Non ho più riprovato e aspetto che li faccia la mia mamma!!! E' vero, come dici giustamente tu, dipende tutto dalle patate ed ora che so il trucchetto proverò per la terza volta. Riesco a fare lo gnocco molto bene, però! Un abbraccione <3

    • Ciao Ivana, già mi vedo ad infarinare sulla spianatoia da sola! Sai che sbuffi di farina e spero solo quelli! Ieri poi ho acquistato delle patate strepitose, chissà che io riesca a farci degli gnocchietti speciali!Un abbraccione anche a te bella pavesina mia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.