Brownies al cioccolato bianco e tè verde al gelsomino

Oggi desidero accompagnare gli auguri al  mio babbo con questa ricetta dei brownies al  cioccolato bianco e tè verde al gelsomino. Ottimi per accompagnare il tea i brownies possono arricchire la colazione e la merenda di grandi e piccini. La ricetta classica prevedeva noci, vino, cacao in polvere e come sempre l’ho trasformata, quindi, è tutta farina e tè del mio sacco. Naturalmente anche i pan di spagna per la torta sono già stati sfornati e tra qualche ora si passerà alla decorazione ed alla preparazione di un pranzetto con i fiocchi!

brownies-cioccolato-bianco-green-tea

Brownies al cioccolato bianco e gelsomino

La ricetta personale dei brownies al cioccolato bianco e gelsomino
Preparazione5 min
Cottura30 min
Tempo totale35 min
Portata: colazione, Dessert
Cucina: americana
Keyword: brownies cioccolato bianco e tea al gelsomino
Porzioni: 4

La lista degli ingredienti

  • 100 grammi di farina 00
  • 100 grammi di mandorle spellate
  • 200 grammi i zucchero
  • 140 grammi di burro - per me tipo bavarese
  • 100 grammi di cioccolato bianco
  • 20 grammi di tè verde al gelsomino
  • 3 uova medie
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale

Prepariamo insieme

  • Preriscaldiamo il forno a 180° con la funzione ventilato accesa. Foderiamo con la carta forno una teglia 20x30 circa.
  • Frulliamo grossolanamente le mandorle, riduciamo in polvere il te e tagliamo a pezzi il cioccolato bianco mettendoli da parte.
  • Lavoriamo le uova con lo zucchero formando una cremina, uniamo il burro fuso a filo ed aggiungiamo la farina setacciata poco alla volta, la vanillina ed il sale.
  • Aggiungiamo le mandorle, il te ed il cioccolato ed una volta amalgamato, versiamo l'impasto nella teglia livellandolo con una spatola.
  • Abbassiamo la temperatura del forno a 160° ed inforniamo per circa 30 minuti.
  • Tiriamo fuori dal forno e lasciamo raffreddare nella placca dividendo i brownies in cubetti con la lama di un coltello.
…about me
Questo post era già scritto per metà poiché speravo di pubblicarlo ieri mattina ma, tra impegni casalinghi, telefonate, spesa, giri a vuoto per trovare l’ingrediente fondamentale della tisana contro la tosse che sembra aver ripreso la mia mamma, la giornata è letteralmente volata via! Cancelliamo e riscriviamo da capo. “Bacchetta magicaaaa, dove posso trovarti?”
Rientrate con mia madre poco prima di cena con lo zenzero fresco finalmente in busta, mi sono subito messa ai fornelli ed ho finito solo un ora fa di sfornare, anche se la mia mente continua a girare a mille!

“Giorno 12 è in arrivo”  avevo scritto ma in realtà è già scoccata da un bel pò la mezzanotte!

Ma cosa avrà di speciale il 12 di gennaio? Per voi probabilmente è solo una domenica come tante altre ma oggi per noi è un giorno speciale così come lo sono tutti i compleanni in famiglia ed oggi, tocca al mio papà!

Il mio babbo che con l’avanzare dell’età è divenuto un po’ brontolone – per colpa della politica distorta e catastrofica di questo finto bel paese – non riesce nonostante l’età a restare fermo un solo attimo ed attende i flebili raggi di sole – direi assenti vista l’ondata di umidità che sembra voler stanziare a banchi sul nostro piccolo paesello – per andare alla ricerca di verdurine di campo, della malva contro il dolore dei calcoli renali ed ancora delle margheritine da donare a me ed alla mia dolcissima mamma.
Naturalmente, apprensiva come sono, sto in ansia sino a che non rientra anche se gira per il campo di casa, perchè non si fa problemi ad arrampicarsi, scendere, salire, saltare, potare, innestare nonostante non sia più un giovincello in grado di poter compiere acrobazie mirabolanti come un tempo. Classe 28, oggi scoccano ben 86 anniversari dalla sua nascita e lui non se li sente proprio addosso e forse non li ha!! Animo romantico, creativo, ingegnoso, brontolone e con l’età un po’ più irascibile posso dire che ha il suo bel caratterino con cui molte volte cozzo non perché non condivida i suoi concetti bensì perché desidero prenda le giuste distanze tra gli avvenimenti che tanto lo interessano (il quadro politico italiano appunto) e la vita che vorrei trascorresse serenamente e senza troppi pensieri e timori… anche se, come gli si può dar torto visto che lui e gente onesta come lui vede affondare il paese, che ha costruito con così tanti sacrifici dal nulla dopo una guerra mondiale, per colpa di disonesti arrampicatori e venditori di fumo che l’arrosto se lo portano nelle loro comode e capienti tasche? …In realtà più il tempo passa più mi rendo conto di somigliargli molto o forse dovrei scrivere “più di quanto io stessa possa immaginare…”

Vi abbraccio tutte e vi ringrazio per la presenza e la pazienza nell’attendere il mio passaggio da voi e nel rispondervi. Non mi sembra vero di aver trovato delle persone così speciali che nonostante la mia assenza non manchino mai di fare un salutino tra i commenti od attraverso dei messaggi privati. Grazie di vero cuore a tutti voi ed ancora mille auguri al mio caro papà!!

 



45 thoughts on “Brownies al cioccolato bianco e tè verde al gelsomino”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: