Crauti stufati e guanciale

Brrr che freddo che fa, vero?!
Io non è che sia poi così abituata a queste temperature, nonostante siano già passati sei anni e mezzo. E’ anche vero che il clima nella mia bella Sicilia sembra cambiare ma una cosa è certa, il suo sole e la sua gente – tranne rarissimi casi – scalda molto più che quì 🙂 (sorrisetto) ecco, l’ho detto! Ho estirpato il dentino avvelenato conficcato sulla mia pelle prima che mi avvelenasse del tutto! Come si suol dire: quando ci vuole ci vuole!!
Ma torniamo al calore delle nostre belle casette.
Quale miglior modo di scaldarci se non che un bel contorno fumante sulle nostre tavole?! Ho imparato questa ricetta qualche annetto fa durante la visita della mia cara amica ed ex compagna di classe Emma. Lei  aggiunse il pomodoro ma io – che non ne sono una appassionata ammiratrice – l’ho escluso nella mia versione e da allora è un punto fisso nella nostra alimentazione invernale, con tanto di richiesta da parte del mio compagno: “li prepari i crauti?!” e proprio ieri sera li ha acquistati, sarà forse un messaggio subliminale? 😉 (sorrisetto)
Utilizzo questa ricetta oltre che per accompagnare i secondi di carne anche per i primi piatti e per uno squisito e velocissimo timballo di cui vi scriverò prestissimo.
Ma, avete notato la nuova grafica?! A me piace tantissimo! Le mani della cucciola di zia che racchiudono teneramente delle fragoline di bosco all’interno di un cuore, i colori più delicati ma più vivaci rispetto alla grafica di prima, ed un nuovo logo. Ok, mi sono data alla pazza gioia. Qualche altro dettaglio ed avrò finito. Avevo voglia di cambiare, di aggiungere un pò di vivacità e colore e spero che questa vivacità torni così a scorrermi nelle vene visto che – vi confesso – ultimamente si era un pò sopita (ma sono certa che le più attente tra voi se ne siano accorte già da un pezzo!)
Intanto oggi torno a biscottare per delle belle pulcine, quindi #staytuned. Io mi sintonizzerò prestissimo sui vostri canali  felice e pimpante come qualche tempo fa ♥ Ringrazio di vero cuore chi è rimasto accanto a me ed ha fatto sempre sentire la sua voce lasciando un segno del suo passaggio qui, nonostante la mia assenza… grazie grazie, grazieee. Vi abbraccio forte!
crauti stufati

La lista degli ingredienti

  • 1 crauto piccolo o 1/2 crauto se più grande
  • una fettina di guanciale o pancetta
  • 1 cipolla dorata
  • 1 spolverata di parmigiano
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
  • pepe 4 stagioni

Prepariamolo insieme

  1. Tagliamo i crauti a fettine sottilissime con un coltellaccio. Laviamoli sotto al getto d’acqua fredda all’interno di uno scolapasta.
  2. In una pentola, versiamo l’olio e lasciamo soffriggere al suo interno la cipolla tagliata grossolanamente ed il guanciale tagliato a cubetti. Quando si saranno leggermente dorati, versiamo i crauti.
  3. Aggiungiamo il sale ed il vino e lasciamo che quest’ultimo sfumi per un paio di minuti.
  4. Abbassiamo la fiamma e cuociamo a fuoco dolce, coprendo con un coperchio e rimestando di tanto in tanto. Io non aggiungo mai l’acqua ma se dovesse asciugarsi eccessivamente ed attaccarsi alla pentola, aggiungetene mezzo bicchiere.
  5. Dopo circa 20/30 minuti controllate la cottura, aggiungete una spruzzata di parmigiano e di pepe, fateli amalgamare e serviteli caldi come contorno o come seconda portata.
 Suggerimento
Questa preparazione accompagna egregiamente anche i primi piatti, noi prediligiamo l’uso di pasta corta, degli gnocchi  o del risotto.


20 thoughts on “Crauti stufati e guanciale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.