Caramelle gelèe ai frutti di bosco e maqui

Lo confesso! Ho cercato e cercato ancora la ricetta delle gelèe ma mi sono intestardita nel voler trovare delle dosi tutte personali. Tanto che ho ridotto lo zucchero rispetto al primo tentativo postato su instagram, aumentato la colla di pesce ed optato per farle senza stampo perché su quello semirigido acquistato all’ikea non riuscivo a farle uscire completamente integre.
Con questa ultima e definitiva versione non ho provato con lo stampo in silicone ma vi ragguaglierò presto in merito.

caramelle gelee al maqui

 

La ricetta delle caramelle gelee

La ricetta base per preparare le caramelle gelèe alle bacche di maqui e le varianti con succo di frutta
Preparazione10 min
Cottura2 min
Tempo totale12 min
Portata: Dessert
Cucina: internazionale
Keyword: caramelle gelee, maqui
Porzioni: 6
Calorie: 316kcal

La lista degli ingredienti

  • 150 grammi di succo ai frutti di bosco
  • 150 grammi di zucchero semolato + quello per la copertura facoltativo
  • 15 grammi di colla di pesce
  • 1 capsula di bacche di Maqui  per me EnerZona

Prepariamo insieme

  • Mettiamo in ammollo i fogli di colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti circa.
  • Versiamo il succo di frutta nel pentolino insieme allo zucchero e spegniamo la fiamma ad un paio di minuti dal raggiungimento del primo bollore. Uniamo il contenuto della capsula di maqui e di seguito la colla di pesce ben strizzata. Mescoliamo bene.
  • Versiamo negli stampi in silicone od in una teglia in grado di formare lo spessore delle caramelle. Io ho utilizzato la teglia per gli arrosti. Attendiamo che il composto si raffreddi e poniamolo in frigorifero per almeno 4/5 ore sino a che il contenuto si sia completamente solidificato.
  • Estraiamo le caramelle dallo stampo e diamogli la forma che più desideriamo. Ripassiamole nello zucchero e poniamole in un luogo fresco ed asciutto perché lo zucchero tenderà a sciogliersi. Vi suggerisco di ripetere questa operazione prima di servirle o di farla direttamente quando andrete ad offrirle anche se io le adoro al naturale.

Buono a sapersi

Possiamo sostituire il succo ai frutti di bosco con qualsiasi tipo di bevanda alla frutta ed ancora meglio con il succo filtrato della frutta fresca di stagione.

 

…about me

Nella ricetta della panna cotta di qualche tempo fa fa vi ho illustrato i benefici  che questo gioiellino che la natura ci ha offerto –  il maqui appunto – può apportare alla nostra salute e per il nostro benessere psicofisico. Oggi eccomi qui con la seconda ricetta che lo vede nuovamente protagonista all’interno di queste caramelle alla gelatina morbidose che oltre che fatte di ingredienti semplici, sono veloci e facili da preparare ma soprattutto hanno quella marcia in più che è un vero concentrato di vitalità. Per un pieno di polifenoli dolce da gustare eccoci dunque alla ricetta delle gelèe ai frutti di bosco e maqui. Pensate per i piccini, buone anche per i grandi 😉


53 thoughts on “Caramelle gelèe ai frutti di bosco e maqui”

  • e queste poi? le ho viste in instagram e mi hai fatto venire l'acquolina in bocca…qui ancora peggio considerato l'ingrandimento.non amo le caramelle ma queste alla mia pulce le dovrò pur fare???baciotti e buon weekendSilvia

  • ecco le gelee mi mancano.. chissà se riuscire a farle.. però devo trovare il maqui!! comunque cara davvero una meraviglia che colore stupendo. sembrano dei rubini!! 😉

  • Ciao Viviana, trovo che fare le gelee home made sia davvero un'idea brillante. Non ho mai provato a farle, ma leggo che sono anche molto semplici da realizzare. Grazie per il suggerimento, chissà se avro' tempo di cimentarmi. A presto, Ada

  • Le caramelle gelee!Mamma mia.Ecco queste mi ricordano l'infanzia in una maniera pazzesca.Sai che le voglio fare da una vita?Passate le vacanze di Natale mi ci metto assolutamente.Si si.Poi tu mi hai fatto aumentare definitivamente la voglia.Tanti baci splendore

  • Ciao Viviana:* sono troppo speciali queste gelée! complimenti:* di solito le preparo alla menta e ti confesso che anch'io ci ho messo un pò a trovare la giusta dose tra addensante e liquidi… anche sformarle dagli stampini per poi tuffarle nello zucchero non è impresa semplicissima se le dosi non sono quelle giuste… ma la tua versione sembra perfetta sopratutto mi piacerebbe provare proprio questa capsula di maqui.. grazie per gli spunti :*un abbraccio e a presto:*

    • Ciao Simona, quest'anno ho avuto difficoltà anche con le caramelle alla cotognata. Cosa mai avvenuta. Le ho zuccherate ben due volte ma la stagione è così umida che credo dovrò ripetere l'operazione nonostante io le abbia conservate come sempre e non sia il primo anno che le faccio bensì il quarto :Un abbraccio ed a presto!

  • Accipicchia bellissime!! Pensavo fossero molto più complicate, sai??! Complimenti per il fantastico blog, mi piace moltissimo!! A presto :)))

  • Bravissima! Hanno un colore spettacolare. Ho cercato a lungo una ricetta per fare le gelatine all'arancia perchè, dopo aver fatto 3Kg di scorzette candite, mi era rimasto il cuore del frutto che volevo utilizzare in questo modo. Tutte le ricette trovare prevedevano l'uso di pectina… secondo te è necessaria o reggono bene anche così?

    • ciao! Dunque, questo è il frutto di tre operazioni, una molto distante dall'altra e posso dirti che reggevano anche le prime che ho preparato in cui ho utilizzato meno gelatina 🙂 mai usata la pectina tra l'altyro, sappi che è anche contenuta nei semi quindi potresti metterli all'interno di una garza o meglio un filtro del tea per evitare che perda pelucchi. Naturalmente il rilascio è lento quindi per questa preparazione non si presta ma magari per le marmellate si 😉

  • Ciao Viviana,come và?!certo Mascalucia è a due passi da casa mia.Adoro queste caramelle come dice Valentina sono le uniche che mangio con piacere,di solito pur essendo golosa le caramelle non mi piacciono ma queste sono un'altra storia ;)Z&C

    • Ciao Ketty, va meglio, difatti spero di essere tornata in maniera più costante :)eravamo vicinissime un tempo 😀 Con le nostre belle arance ne potrai preparare a quantità industriali ;)Mille baci

  • Come sono belle, Vivi!!! Stupende!!! E le foto che fai incantano gli occhi!E' tanto che non mangio le gelee e queste ai frutti di bosco mi piacerebbero sicuro sicuro.E questi fiocchi di neve qui sul tuo blog?? Fantastici!Un abbraccio cara, a presto!

  • Vivi, tesoro mio!!!!! Non pensavo che fosse così facile fare le gelee' e devo provare assolutamente i miei piccini ne andranno matti!!!! E anch'io in verità!!!!! Un abbraccio cara e buona settimana!!!!

  • Adoro le gelatine, forse perché la mia nonna paterna ne aveva sempre una per me quando andavo a trovarla…. Proverò sicuramente a realzzarle. GrazieElena

  • Ciao Viviana prima di tutto che bello venire qui e trovare quest'atmosfera natalizia…adoro questo periodo dell'anno si è capito!?! Le tue gelee sono perfette e mi piace tanto il colore io poi ho un debole per questo tipo di caramelle e non so contenermi…un abbraccio grande e buona settimana.

    • Grazie mille Chiara 🙂 io adoro l'atmosfera natalizia e non vedo l'ora di preparare l'albero oggi 🙂 sono un pò in ritardo perchè non ho trovato il nastro che cercavo ma da stasera, darò il via alle luci dell'albero di Natale ♥ Un grande abbraccio anche a te!

  • Hanno un aspetto fantastico! Ma quindi secondo te non si possono regalare vero? Nel senso che se le impacchetto oggi ma le regalo tra 3 giorni, non si mantengono bene o sì? Grazie 🙂

    • Ciao Chiara, con la medesima ricetta fatta in giorni differenti lo zucchero ha avuto due reazioni diverse. La prima volta, col clima esterno freddo ma secco lo zucchero ha formato una pellicola perfetta, la seconda volta col clima umido no… Ho girovagato per il web per vedere se qualcuno avesse segnalato un problema simile o se dipendeva dalla mia ricetta per una maggiore sicurezza e leggendo attentamente tutti hanno lo stesso problema con lo zucchero esterno, a quanto hanno segnalato i lettori dei vari blog

  • Ciao Vivi, come stai? 🙂 Tesoro, sono bellissime e poi io adoro le gelee… sono le uniche caramelle che mangio con piacere perché per il resto non ne vado matta… queste invece mi piacciono tantissimo! E' proprio vero che una tira l'altra! 😀 Complimenti e un fortissimo abbraccio, buon inizio settimana! :**

    • Ciao dolcezza! Va meglio?! C'è da chiederselo! In realtà a parte le belle novità sento la mancanza della famiglia e di un lavoro più di quanto si immagini ma passerà e chissà che il nuovo anno mi porti belle e dolci novità!A me piacciono pure e devo dire che le apprezzo senza copertura perché si gusta appieno il sapore della caramellina 🙂 Perché ho messo lo zucchero intorno?! 😉 Sono buonissime anche senza! UN mega kiss carissima ed un mega abbraccio anche a te!

  • Mi attirano molto anche se non va bene perchpè devo controllarmi mooolto per via della glicemia ma dico sempre una tantum…….grazie cara preso nota e buona settimana.

    • ciao bellezza, a chi lo dici?? Io dovrei stare lontana chilometri dai dolci ma, se omettessi lo zucchero e magari lo sostituissi con meno fruttosio credo sarebbero buone ugualmente 😉 Mega baci

  • Ciao Viviana, ma che belle le tue caramelle!!! Sarà che in questi giorni sono stragolosa ma ne mangerei un QUINTALE! ♥Un baciotto

  • Hai detto bene Viviana psono buonissimeeeeeeeeee! e poi sono rosse e peccaminose e una tira l'altra! uno di questi giorni provo lo tua ricetta cara.Bacione.GiuseB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.