La ricetta della panzanella toscana, la semplicità si è fatta sapore

Piatto ricco mi ci ficco! Questo invece, più che un piatto ricco come potreste pensare con questo bell’incipt iniziale, è un piatto della tradizione toscana nato per non gettare il pane raffermo, quindi rientra a pieno titolo nella cucina degli avanzi. Quello che devo dirvi però è che questo piatto in realtà ricco di sapore lo è per davvero, più di quanto possiate immaginare. E’ inoltre un piatto freddo, facile e veloce da preparare ed impastare con le mani, è anche un gran divertimento 🙂
Non si contano le volte in cui lo abbiamo già mangiato Marco ed io in questa stramba estate, perché la verità è che ci piace da matti. Ho iniziato a prepararla come antipasto qualche domenica fa, quando abbiamo avuto ospiti Delia e Pierpaolo e nel corso delle settimane, non ho smesso più di farla. La parola magica? Versatilità!
Si, perché quello che resta alla base è il procedimento per utilizzare il pane vecchio di qualche giorno ma è la quantità infinita e la variabilità degli alimenti che potrete utilizzare a rendere la panzanella, ogni volta che arriva in tavola, un piatto del tutto nuovo ed irresistibile!
Non vi indicherò le dosi perché sarete voi a mettere la quantità di condimento che più vi piace, utilizzando quello che avete in casa. Potrete utilizzare rucola, pomodoro, basilico o erba cipollina, mais, olive, salmone affumicato, tonno o prosciutto a cubetti, funghi, wurstel, mozzarella o provola, scaglie di parmigiano… insomma, gli ingredienti da abbinare e variare, ci stanno! Io voglio provarlo con le verdure grigliate, ancora mi manca ma perché mi è mancata la voglia di grigliare a dire il vero 🙂
Noi lo mangiamo come piatto unico, quindi utilizzo 6 o 7 fettine di pane in totale.
Pronti a preparare questa bella panzanella? Non perdetevela!

panzanella-toscana

Panzanella toscana con tonno, pomodori e rucola

{ panzanella salad }

 

La lista degli ingredienti

pane raffermo secco
tonno
rucola
pomodoro
mais
olio evo
sale
acqua
aceto di vino bianco

Preparatela così

  1. Versate l’acqua in una ciotola e aggiungete un cucchiaio abbondante di aceto bianco. Immergete le fette di pane, lasciate che assorbano un pò d’acqua senza divenire mollicce e cominciate a spezzettarle con le mani. Devono ancora scrocchiare un pò (non deve essere una pappetta), se metterete il pomodoro ad esempio, il pane ne assorbirà ulteriormente il liquido. Potrete spruzzare un pò di acqua se sarà necessario mentre lo lavorate con le mani. Dovrete ottenere la consistenza che vedete nella foto su in alto.
  2. Una volta finito, è l’ora di iniziare a condire a proprio piacimento. Io per questa versione ho utilizzato tonno, rucola, mais e pomodoro, ho salato, versato l’olio ed ho portato in tavola.
Ed è finita subito!


26 thoughts on “La ricetta della panzanella toscana, la semplicità si è fatta sapore”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.