La scacciata con la tuma e le alici

Questa scacciata con tuma e alici è una vera delizia, non perché l’abbia preparata io, non mi sto auto-osannando ma proprio per gli ingredienti che la compongono. Se avete la possibilità di prepararla e non la conoscete ancora, vi invito a farlo ma sappiate che va gustata rigorosamente quando è ancora calda e filante, si, perché la tuma fredda, ha già perso colore e sapore. In pratica è una formaggio senza sale che proprio per questo motivo non può essere stagionato. Io ne sono davvero ghiotta ma, lo avevate capito vero?!
Per la preparazione ho utilizzato il lievito madre ma potrete tranquillamente seguire l’impasto classico che fate in casa, la tradizione vuole che al posto dell’olio evo vi sia la “sugna” ovvero lo strutto ed io, sono tradizionalista in certi casi 😉

scacciata-catanese-con-la-tuma

Scacciata con tuma e alici

la ricetta della scacciata catanese con tuma e filetti di alici
Preparazione10 min
Cottura30 min
Tempo totale40 min
Portata: antipasti, piatti unici
Cucina: italiana, siciliana
Porzioni: 6

La lista degli ingredienti

  • 300 grammi di impasto per pizza classico o con lievito madre
  • 170 grammi di tuma
  • alici a piacere
  • olio evo

Prepariamo insieme

  • Una volta impastata la pasta per pizza e lasciato che sia lievitata, dividete l'impasto in due porzioni, uno leggermente più grande dell'altro. Stendete quello più grande ad uno spessore medio, non deve essere nè troppo sottile ma nemmeno troppo alto e mettetelo nella teglia.
  • Tagliate la tuma a fette adagiandola sulla superficie della scacciata ed unite le alici spezzettate per ultimo.
  • Stendete la seconda porzione di impasto e ricoprite la scacciata, rivoltando i bordi del primo impasto sul secondo e praticando una leggera pressione per fare aderire bene le superfici. Dovrete sigillarle in pratica per evitare che il formaggio una volta sciolto possa fuoriuscire.
  • Spennellate la superficie con un filo di olio evo ed infornate in forno preriscaldato e ventilato a 200° sino a che la superficie della scacciata con tuma ed alici non si sarà dorata. Servite quando è stata appena sfornata.

…about me

Chi mi conosce lo sa bene, ogni volta che torno a casa in Sicilia e vado in pizzeria, è lei che cerco in primis chiedendo sempre: “avete la tuma?” e molte volte, mi viene risposto di no. Sì, perché il periodo dell’anno in cui si è davvero sicuri di trovarla è il periodo natalizio ma io, cocciuta, golosa e nostalgica dei sapori della mia terra come sono, ci provo lo stesso ogni volta.
Il problema è che non sono la tipa che riesce a riempirsi le valigie di questo e di quello, forse perché ho imparato negli anni a viaggiare con un bagaglio leggero e striminzito – non ditelo alla mia amica Eleonora che quando studiava a Messina mi vide arrivare con ben due valigioni per un soggiorno di una sola settimana (anche se dovevo preparare gli esami di maturità e ci stava anche qualche libro)!!
L’anno scorso lo confesso però, non ho resisitito alla tentazione e così ne salii un bel pezzo e proprio qualche giorno fa, mentre sistemavo il congelatore, mi accorsi che ne era rimasta qualche fettina. Cosa farne? Ho subito impastato naturalmente ed ho preparato la scacciata catanese con tuma ed alici che tanto mi piace, peccato che non avessi a disposizione un bel cipollotto fresco, sennò il connubio sarebbe stato eccelso!

Con questa ricetta partecipo volentieri all’invito che mi ha rivolto proprio qui sotto Sandra del blog “Indovina chi viene a cena” per la raccolta  in pdf “Panissimo” che ha come protagonista un’altra blogger, Barbara del blog “bread&companatico“, la presentazione parla da sè 🙂

 



38 thoughts on “La scacciata con la tuma e le alici”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.