Dal vaso al vassoio ecco serviti a voi i petali di rosa brinati

Eccomi con una squisitezza tutta da provare: i petali di rosa brinati o cristallizzati.
Non lasciatevi spaventare da quello che potrebbe apparire come un esperimento, non sono folle e non sono l’unica ad averlo fatto. Se avete delle rose coltivate nel vostro giardino od in vaso, coglietele quando sono del tutto sbocciate e assaporate ciò che sino a ieri era solo un meraviglioso profumo di fiori. E’ importante che le rose non siano state trattate in alcun modo, mi raccomando!
Devo dire che le rose che ho in giardino emanano un profumo davvero speciale che richiama l’acqua di rose, tanto che ho deciso di farne anche della marmellata.
Prima di fare la confettura però, ho preso i petali più turgidi e, anziché brinarli per intero, ho ricavato con un tagliabiscotti dei romantici cuori. Li ho utilizzati per guarnire il biancomangiare che ho preparato domenica e di cui presto posterò la ricetta ma potrete decorare una panna cotta o assaporarli anche come una caramella. Quelli in più li ho conservati in un barattolino di vetro ed al suo interno si conserveranno bene per numerosi giorni. Ma eccovi i semplici passaggi per ottenere degli squisiti e romantici petali di rosa brinati.

petali di rosa brinati - rosa rossa
petali di rosa cristallizzati

Petali di rosa brinati

{  frosted rose petals }

La lista degli ingredienti
Petali di rosa
1 albume d’uovo
Zucchero semolato q.b.

 Preparate i petali di rosa cristallizzati così
  1. Raccogliete le rose ben sbocciate preferibilmente di primo mattino. Staccate i petali e lavateli immergendoli in una bacinella con dell’acqua fredda. Non servirà che li asciughiate perché l’acqua scivolerà su loro come fosse brina. Potrete lasciare la loro forma originale o come me, utilizzare un tagliabiscotti per dare loro una forma differente.
  2. Montate a neve un albume d’uovo insieme ad un cucchiaio di zucchero semolato e con un pennello alimentare iniziate a spennellare ambo i lati del petalo.
  3. Versate in una ciotolina dello zucchero semolato dove passerete i petali facendo aderire lo zucchero su entrambe le superfici senza esercitare una forte pressione. Io ho roteato semplicemente la ciotola.
  4. Riponete i petali brinati su due fogli di carta assorbente e, una volta finito, coprite con altri due fogli, lasciando che si asciughino per circa 12 ore in un luogo asciutto. Sono pronti per essere gustati da soli o per decorare i vostri dessert.
Conservate i vostri petali di rosa cristallizzati in un luogo fresco ed asciutto al riparo della luce.


33 thoughts on “Dal vaso al vassoio ecco serviti a voi i petali di rosa brinati”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.