venerdì 21 giugno 2013

Latte di mandorla fatto in casa: un vero gioco da ragazzi

Se c'è una cosa che piace ai siciliani e non è il famoso latte di mandorla. Per i vegani ed i vegetariani è tra le valide alternative al latte di mucca così come lo è il latte di soia ma per noi è il latte dell'estate, da assaporare al naturale e freschissimo, con l'aggiunta di pochissimo caffè o con un pizzico di cannella, insomma... siate pur certi che non c'è un siciliano che non ne abbia  un litro in frigorifero o che vi sia un bar in cui non sia servito.
Ma veniamo al sodo... le mandorle sono ricche di vitamina E, magnesio, calcio, omega 3 e proteine vegetali, un vero toccasana per la nostra salute e per un'alimentazione ricca ed equilibrata. Come prepararlo dunque?! Nulla di più semplice e veloce. In realtà se occorre pazientare per l'infusione in acqua delle mandorle tritate è anche vero che questo processo in apparenza lungo, a noi non comporta assolutamente nulla perché la preparazione è davvero più veloce di quanto pensiate. Servono solo un frullatore, dell'acqua, delle buone mandorle non tostate ed il latte di mandorle sarà pronto per essere gustato una volta che sarà passato in frigorifero per qualche ora. Preferite in assoluto le mandorle siciliane di Avola che sono più profumate e dal sapore più intenso ma, se aveste difficoltà a reperirle non demordete, aumentate magari di metà la quantità  rispetto a quella prevista nella ricetta per ottenere un sapore più forte inoltre sarebbe opportuno ma non strettamente necessario aggiungere 2 mandorle amare.
Per una colazione ed una merenda sana per voi ed i vostri cuccioli, non privatevi di questa vera bontà e questa fonte di salute. Il latte ottenuto potrà essere bevuto al naturale o vi servirà per ottenere dell'ottima granita di mandorle siciliana (la mia prossima ricetta) e per un  fresco e delicato dessert come il biancomangiare.
Non buttate la polpa in avanzo, sono già pronta ad utilizzarla per postare una ricetta che mi frulla per la testa, lo sapete: non si butta via mai nulla!



latte-di-mandorle-fatto-in-casa

Latte di mandorla

almond milk )


La lista degli ingredienti

500 ml di acqua
150 grammi di mandorle sgusciate non spellate*
2 mandorle amare, facoltative
1 cucchiaino di zucchero di canna, facoltativo


*in alternativa 120 grammi di mandorle di Avola sgusciate e non spellate

    Preparate il latte di mandorla così

    1. Portate a bollore dell'acqua in un pentolino in grado di accogliere le mandorle. Al raggiungimento del bollore, spegnete la fiamma e gettate le mandorle nell'acqua bollente per cinque minuti circa. Scolate e lasciate che si freddino un pò o fate come me, che le ho messe per qualche minuto in ammollo in acqua fredda. Ora potrete eliminare facilmente la pellicina che le riveste.
    2. Ponetele all'interno di un frullatore  le mandorle con 250 ml di acqua ed avviate. Quando saranno divenute polpa, lasciatele in infusione per circa 30 minuti o più.
    3. Trascorso questo tempo, filtrate con l'aiuto di una tovagliolo leggerissimo di cotone o della garza il latte ottenuto e strizzate per bene il fagottino all'interno di un recipiente in vetro. 
    4. Mettete la polpa nuovamente nel frullatore ed azionatelo per qualche minuto con i rimanenti 250 ml di acqua, lasciando in infusione la polpa per circa 30 minuti o più.
    5. Filtrate nuovamente ed immergete il fagottino contenente le mandorle tritate nel latte ottenuto, lasciandolo in infusione per due o più ore. Strizzate nuovamente e ripetete almeno un'altra volta questa operazione.

    Non lasciatevi intimorire dal processo che vi apparirà lungo, se dovessimo conteggiare i minuti che servono per la preparazione vera e propria del latte di mandorla, si tratterà di 10 minuti scarsi di orologio e vi renderete conto sin dal primo sorso, che ne sarà davvero valsa la pena e non potrete più frane a meno ;)
    latte di mandorla senza zucchero

    Ho scelto di mettere un elefantino sullo sfondo dell'immagine per richiamare la mia terra natia. Per chi non lo sapesse, il simbolo della mia città è proprio un elefante di pietra lavica che si trova su di una fontana che raffigura i due fiumi che bagnano Catania  e che potrete ammirare al centro di Piazza Duomo. Noi lo chiamiamo "liotru" e la prossima volta che tornerò in Sicilia, spero di scattare qualche bella immagine per voi. Intanto ammirate la bomboniera di cresima del cucciolo di zia che è una ceramica di Caltagirone che rappresenta il fiore all'occhiello tra le ceramiche decorate a mano in Italia!




    36 commenti:

    1. Stupendo... lo adoro siculi o no ... le mandorle piacciono a tutti ... un bacione ... aspetto la granita ... magari anche vera ! :-)))

      RispondiElimina
      Risposte
      1. :) magari, mi farebbe un immenso piacere Giusy!! La sto già preparando :)

        Elimina
    2. Non sai quanto mi fai felice con questo post, adoro il latte di mandorle e in estate mi faccio una cura!!! Sono Calabrese e anche da noi si beve molto, sono contenta di avere la ricetta, pensa che quando ero piccola c'era un bar che lo faceva così e ti vendeva soltanto una bottiglia da litro per volta perchè quel signore anziano ci teneva a dare al cliente il prodotto sempre fresco. Che ricordi!!!!! Copio immediatamente!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Che carino, immagino già la scena e mi mette una tenerezza infinita, figuriamoci quanto sia bello per te che lo hai vissuto :) Le nostre terre sono così vicine che per forza devono assomigliarsi :) Io sono stata a Tropea una volta e ricordo ancora la magia della sua spiaggia! Quell'estate sono diventata nerissima in una sola settimana!

        Elimina
      2. Io Viviana adoro la Sicilia, ho visitato Messina, Palermo, Trapani, e tornerò al più presto per visitare il resto!

        Elimina
    3. Mi sa che sarà buonissimo...adoro le mandorle!!!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Chiara, grazie. Sono appena stata da te ♡

        Elimina
    4. Grande ideaaaaa.... Voglio proprio provarci, ma posso usare le mandorle già spellate???
      A presto Nahomi

      RispondiElimina
      Risposte
      1. puoi ma devi essere sicura che non siano tostate, se le hai provaci ma a me è capitato che spellate avessero già perso sapore :) Un bacione grande ed a presto!

        Elimina
    5. Credo che lo proverò assolutamente, seguo i tuoi consigli. Io sono della Calabria e non sapevo dell'elefante ^_^

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Rachele, grazie! Beh, sono moltissime le cose che io non so :)

        Elimina
    6. lo proverò perché è davvero semplice la tua ricetta!

      RispondiElimina
    7. Ma che bello e che facile....lo preparerò sicuramente, mi hai fatto venire una gran voglia di bermene un bicchierone!!!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Credo che una volta provato non potrai più farne a meno, arriva a breve anche la ricetta della granita fatta con il latte di mandorla ;)

        Elimina
    8. Molto interessante, non sapevo si potesse fare in casa. =)
      Daniela

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Si si, si può fare e vedrai che sapore extraordinario :*

        Elimina
    9. Salve, non sono italiana ma hanno consigliato molto questo latte per il mio bimbo. Qualcuna mi sa dire quanto tempo lo posso mantenere in frigo? Grazie in anticipo :-)

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Melissa! benvenuta. Ti consiglio di farlo consumare al tuo piccolo al massimo entro due giorni dalla preparazione. Un baciotto al tuo cucciolo :*

        Elimina
    10. Ciao scusa la domanda ma quindi con 150g di mandorle normali faccio mezzo litro di latte?non un litro?
      Comunque sto provando ora ;)

      RispondiElimina
    11. Ciao scusa la domanda ma quindi con cento grammi, x me diciamo cento cinquanta, faccio mezzo litro di prodotto?
      E aspetto con ansia il tuo modo x usare la polpa rimasta! Grazie mille

      RispondiElimina
      Risposte
      1. ciao Serena. Esatto:-) l'ho già pubblicata, sono i biscotti alla mandorla. Appena sono su pc te li linko:-)

        Elimina
    12. Domani acquisto le mandorle, la tua ricetta mi ha convinto.. grazie.

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Patrizio! Sono contenta! Benvenuto e buona Pasqua!

        Elimina
    13. Mi piace, mi piace, mi piace. Ingredienti semplici, risultato ineccepibile.
      Bacetto Vivi

      RispondiElimina
    14. Delizioso ! Mi sono UNITA TRA LE TUE LETTRICI !

      RispondiElimina
    15. Ottima ricetta, ma lo zucchero quando si usa?
      Grazie

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Grazie mille Salvatore. Alla fine ma è facoltativo

        Elimina
    16. Questo lo devo provare, la tua ricetta mi ispira! fino ad ora l'ho sempre acquistato ma non c'è niente di meglio che prepararlo in casa! Ciao! ;-)

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao e benvenuta :) Di certo ne sarai entusiasta e potrai ottenere ogni volta un latte di mandorla super genuino.
        Un bacio ed a presto!

        Elimina
    17. Adoro il latte di mandorla!!! Buonissimo! :)

      RispondiElimina

    🍰 Non perderti una ricetta con le newsletter, ISCRIVITI GRATIS

    ✍ Ogni commento o richiesta di chiarimento è graditissimo

    ✔ Condividi le foto dei tuoi piatti sui miei social Instagram e Facebook