sabato 22 giugno 2013

Granita di mandorla, la ricetta originale siciliana

Chi non conosce la granita alzi la mano!
Ebbene, chiedo venia ma chissà in quanti scambiano la grattachecca con la granita, come dire il giorno con la notte, senza offesa naturalmente e senza nulla togliere!
Vuoi mettere il ghiaccio con dello sciroppo su a confronto con una base che contiene il frutto o l'essenza stessa che chiamar si voglia in ogni sua singola particella cristallina? 
Preparare una buona granita siciliana è davvero semplicissimo ed io inizierò a postarne una carrellata intervallata a dei gelati. 
Lo scorso post è stato dedicato alla preparazione del latte di mandorla e, come vi avevo anticipato ne avrei fatto della granita di mandorle. Così ieri mi sono dedicata a questo ed altro, ovvero il recupero della mandorla tritata che ho utilizzato nella preparazione del latte. Ne sono venuti fuori dei frollini (quelli che intravedete in foto) e che saranno oggetto della prossima pubblicazione.
Ma veniamo alla granita, siete pronti a gustare l'immancabile colazione e merenda estiva dei siciliani in tavola?
Sappiate - per chi non fosse stato ancora in Sicilia - che oltre ad essere un must di ogni bar e gelateria la granita la si può trovare al mattino ed al pomeriggio seguendo il richiamo di un fischietto. Vi domanderete cosa?! Ebbene, in ogni paese, città  o spiaggia libera vi sono uomini in ape o carrettino con tanto di banco freezer, dotati di fischietto alla mano che annunciano il proprio arrivo fischiando, appunto. Dalle mie parti li chiamiamo gelatai perché hanno sia le granite che i gelati nonchè le immancabili brioche,  pertanto non  si corre mai il rischio di restarne senza perché appena scesi dal letto di buonora, se nessuno l'ha preparata in casa e non si ha appuntamento con qualche amica  o amico per fare colazione insieme al bar, vi basterà richiamare la loro attenzione per avere in bocca il fresco sapore della granita per iniziare alla grande la giornata.
Oh my God... sento un eco o meglio un richiamo... brioche... brioche... è il mio pensiero fisso di comune accordo con lo stomaco che la chiamano insieme. Io adoro la brioche e chissà che sia in arrivo anche questa ricettuzza sul mio blogghi? ;) Ne sono davvero ghiotta e sino a quando non troverò la giusta ricetta o formula magica (ne ho provate davvero tante che promettevano fossero proprio loro ma aimé non è che l'abbiano proprio centrata) non ne posterò alcuna ma... ci sono vicina.... molto, molto vicina... vi servirà ancora poca pazienza spero! Intanto incrociatevi tutti!

ricetta-granita-mandorla-siciliana

Granita di mandorla


La lista degli ingredienti

500 ml di latte di mandorla 
100 grammi di zucchero semolato
granella di mandorle o pistacchi q.b.


    Preparate la granita siciliana alla mandorla così

    1. -Portate a bollore il latte di mandorla insieme allo zucchero, mescolando affinché quest'ultimo si sciolga completamente. Spegnete la fiamma e lasciate raffreddare (dopo il raggiungimento della temperatura ambiente, personalmente, la passo in frigorifero per almeno una o due ore perché sennò la mia gelatiera farebbe cilecca).
    2. Se disponete di una gelatiera, procedete come fate per il gelato, la mia prepara la granita in 20 minuti circa. Se invece non avete la gelatiera, niente paura, vi basterà passarla in freezer e mescolarla di tanto in tanto sino a che non si sarà solidificata. Questo processo è importantissimo perché farà si che non si solidifichi in un unico blocco, quindi non va saltato assolutamente!

     Ti potrebbero interessare 


     Consigli 

    La granita si è sciolta e si presenta in un unico blocco? Avvaletevi dell'ausilio delle due f ;) sgranatela - come dice il mio babbo - con una forchetta e non con il cucchiaio e se desiderate ritrovare la morbidezza iniziale, passatela un attimo nel frullatore.


    29 commenti:

    1. Con questo caldo mi è venuta un'irresistibile voglia della tua granita...comunque hai ragione, in passato ho lavorato in un bar e le "granite" le fanno con dei preparati...niente a che vedere con questa ;)

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Chiara, che poi è davvero semplice e 100% naturale. Un abbraccio!

        Elimina
    2. aiutooooo... cosda mi hai fatto tornare alla mente!!
      latte di mandorla... granita siciliana... brioche... e si ci emttiamo pure i pistacchi, potrei morire!!

      la desidererei in questo momento!!!

      RispondiElimina
    3. Tesoro mio ti ringrazio di esistere ... di scrivere così divinamente e di elargire ricettine così invitanti... ci citerò per danni eterni ahahahah un bacio ... si si si si la provo sara un piacere per me i drti che ne penso ... tanto tempo che non vado in Sicilia a pensarci fichi d'india, gelato di gelso ,pane e panelle arancini , sfincioni, purpo, mi piace tutto quanto ...e mo' ... ti mando un bacione ... alla prossima ricetta ... giusi_g

      RispondiElimina
      Risposte
      1. UN mega bacio anche a te Giusy, fammi sapere quando l'avrai preparata!

        Elimina
    4. Ciao Viviana, io adoro il latte di mandorle e la granita di mandorla, penso che grazie a te quest'estate mi strafogherò di queste due delizie che oltre ad essere buone non appesantiscono e rinfrescano, ideali per l'estate.
      Un bacio

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Letizia, grazie! Sono davvero contenta!

        Elimina
    5. Fanatastica e come non conoscerla...io vivo nel Catanese dove c'è proprio la cultura della granita di mandorla... sei stata bravissima!!
      Z&C

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Ketty, pensa, magari siamo anche state vicine :)

        Elimina
    6. Ricetta meravigliosa...e poi con questo caldo direi ottima!!!
      Sono siciliana quindi conosco bene tutto quello che hai descritto ^_^
      Simona

      RispondiElimina
    7. Ho la gelatiera nuova di zecca e la passione per le mandorle... questa ricetta è segnata, mia! :-)

      RispondiElimina
    8. Ciao...noi non ci conosciamo ma grazie alla mia amica Vaty sono arrivata da te.....adesso non ho il tempo di guardare il tuo blog ma la foto in questo post ti ha fatto acquistare una nuova lettrice, ho cliccato dove era possibile, facebook google e se sei su bloglovin ti seguirò anche da li....appena posso verrò a leggerti meglio, intanto ti ho segnata come Blog Interessante e felice di aver travato una nuova Collega!
      Bacio e io sono Gabila

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao, grazie mille e bentrovata, anche io passerò molto volentieri da te, si, sono anche su bloglovin :) Un bacio

        Elimina
    9. tra pochi giorni arriva la gelatiera....sto già sognando!
      Baci
      Elena

      RispondiElimina
      Risposte
      1. wow! Attendo :) nel frattempo ho preparato anche un gelato domenica, pubblicherò presto la ricetta

        Elimina
    10. E come scordar sella quella granita assaggiata in un bar del centro storico di Agrigento? La Siclia e le sue incredibili delizie mi sono rimaste nel cuore, il mare, la natura ancora incontaminata, il pesce, che da noi e' quasi un miraggio, il caldo, le palme lungo i viali, le cassate, i gelati, le verdure....insomma io adoro tutto della tua terra! Complimenti per tutto e per il tuo carinissimo blog! Ti seguo con piacere!
      Maddy

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Anche qui è quasi un miraggio il pesce, ed ora che non ce l'ho sotto al naso comincia a mancarmi un pò! Bentrovata e benvenuta Maddy! Un abbraccio grande

        Elimina
    11. Grazie della ricetta,adoro le granite!

      RispondiElimina
    12. Complimenti Viviana..... sia per questa granita, che per il tuo blog! Sarà un piacere seguirti!!
      Un abbraccio!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Grazie mille Erica! Un abbraccio e benvenuta!

        Elimina

    ✍ Ogni commento o richiesta di chiarimento è graditissimo

    ✔ Condividi le foto dei tuoi piatti sui miei social Instagram e Facebook

    🍰 Non perderti una ricetta con le newsletter, ISCRIVITI GRATIS