martedì 16 aprile 2013

Tagliatelle agli asparagi selvatici e guanciale

Ebbene, dopo aver fatto la pasta all'uovo insieme a Magela qualche giorno fa, ho avuto voglia di prepararla anche io al mio amore e così, ho impastato un pò ed ho utilizzato gli asparagi selvatici che ho raccolto nel corso della mia ultima passeggiata lungo i sentieri nei dintorni di casa. Questo è il secondo anno che mi dedico a questa raccolta e devo dire che trovo ben poco perché in zona, ci sono molti "cacciatori" di asparagi che ne raccolgono in quantità incredibili per poi venderli ai privati od ai ristoratori della zona. Bisogna conoscere i punti, segretissimi e che nessuno ti dirà mai quali sono, avventurarsi all'interno dei boschi e delle macchie selvatiche e non aver paura delle temutissime vipere. Così, a me resta ben poco da prendere, solo quello che lasciano lungo i cigli delle mulattiere. Però, quel poco a noi basta e la scorsa primavera ho congelato anche qualche mazzetto da utilizzare nel corso dell'anno.
Ma veniamo alla ricetta di oggi: tagliolini freschi all'uovo con asparagi selvatici e guanciale. Un classico della zona che ha il suo perché, ed il perché è un sapore deciso, avvolgente e tipico dei prodotti genuini della terra. Potrete utilizzare tipi di pasta differenti, dagli spaghetti alla pasta a taglio corto. La ricetta della pasta fresca all'uovo la trovate qui.

pasta-asparagi-selvatici-e-guanciale


La lista degli ingredienti

250 grammi di tagliolini
70 grammi di guanciale
un mazzetto di asparagi selvatici
1 spicchio di aglio
olio evo
sale
pepe o peperoncino


Preparateli così

- Mondate gli asparagi, privandoli della parte legnosa e lavateli in acqua fredda.
- In una padella capiente od una wok, mettete abbondante olio, lo spicchio di aglio ed il guanciale. Lasciateli rosolare ed aggiungete gli asparagi che avrete tagliato a pezzi grossolanamente, salate e lasciate cuocere a fuoco medio, girando di tanto in tanto con un cucchiaio. Controllate la cottura assaggiando, perchè i tempi variano in base alle dimensioni dell'asparago ed allo spessore.
- Cuocete la pasta, scolatela leggermente al dente e fatela saltare in padella per qualche minuto. Pepate od aggiungete il peperoncino e servite con una spruzzata di parmigiano o pecorino romano per un sapore ancora più deciso.

Per decorare il piatto, ho lessato nell'acqua di cottura della pasta degli asparagi interi che ho tirato fuori prima di versare i tagliolini all'uovo.

Buon appetito a tutti!



35 commenti:

  1. Io adoro gli asparagi selvatici! E tu hai creato un piattino invitantissimo, la morte loro! Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lara! Grazie mille! Buona giornata anche a te!

      Elimina
  2. Ma che bontà!! A guardare il piatto se ne intuisce il profumo e il gustoso sapore: è proprio vero che prima si mangia con gli occhi!!
    La presentazione è bellissima, ma il sapore secondo me la batte senza eguali!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Debora!! Effettivamente li faccio spesso quando ce li ho perchè questo piatto ne esalta il sapore :) UN bacione grande

      Elimina
  3. noi le chiamiamo le sparacogne ma non so se è dialetto o italiano auhahaa
    a me ispirano sempre un sacco quando li vedo, tipo ogni volta che i miei li raccolgono e che ne fanno la frittata, poi ogni volta puntualmente rimango delusa perchè sono amarissimi per i miei gusti. ma mi sa che non mi arrenderò mai, purtroppo a vederli mi fanno così gola che mi passa di mente il fatto che siano amari! >.<''

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Ma sei sicula come me? Ho cercato le sparacogne per vedere se sono uguali :) Ad esempio mio padre ha una bordura in giardino che produce asparagi ed hanno un sapore un pò più amarognolo. Forse dipende dalla terra, qui non sono così amari. In Sicilia molte cose assumono un sapore più deciso grazie all'Etna. Sai quanta gente mi chiede di salire l'origano perchè il nostro è più saporito e profumato? Io nemmeno lo sapevo quando me lo hanno chiesto :)

      Elimina
  4. La raccolta degli asparagi è una delle mie passioni, adoro andarmene per boschi e campi in cerca degli agognati frutti....lo trovo rilassante, divertente e moooooolto gratificante, soprattutto al momento di mettersi a tavola :)
    Baci cara, buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu non hai paura? Io non ci riesco, forse perchè sono da sola e mi hanno fatto venire tutti una gran fifa con la storia delle vipere! E' vero, è molto gratificante poterli mangiare poi in tavola! UN abbraccio!

      Elimina
  5. che bella ricettina! comunque per le vipere a me hanno sempre insegnato a battere un bastone gli alberi prima di passarci sotto e a mettere sempre maglia e pantaloni lunghi..tutto qui! almeno io quando vado alla ricerca di funghi in estate e autunno seguo questi accorgimenti! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io vado con il bastone ma qui mi fanno venire paura di tutto! Ahahahahah, proprio poco fa il mio compagno mi ha detto di stare attenta perché verso maggio partoriscono da sopra i rovi o le piante perché i figli sono più velenose di loro. Aiutoooooo Di tanto in tanto ho gli incubi!

      Elimina
    2. mi sa che si divertono anche un po' a prenderti in giro! comunque meglio non rischiare :-)

      Elimina
    3. ahahahhahahah in realtà sono tutti molto seri! Forse perchè ci son parecchie mecchie e boschi intorno. Davanti casa siamo a quota 3 serpi, solo l'anno scorso...

      Elimina
  6. deve essere proprio un piatto delizioso!!!Complimenti!!e poi io adoro tanto gli asparagi..ne mangerei a volontà!!!^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) Ho appena preparato un patè per la bruschetta di stasera :)

      Elimina
  7. congratulazioni tesorella, sei in un club ristretto! questo non è un premio ma un riconoscimento per i miei blog preferiti. tu sei tra questi. da oggi sei ufficialmente Betty approved! (maggiori info qui:http://elisabettapendola.com/2013/04/15/intermezzo-melodrammatico/ )- ti conferisco il fiocco lo puoi appuntare dove ti pare (anche in bagno) ;) ce l'hanno anche Imma di DolciAGoGo, Ariaincucina, la ricettacheVale ecc ecc nella sidebar! : http://elisabettapendola.files.wordpress.com/2013/04/betty1_02.png?w=600

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciau! Grazie Elisabetta, troverò un bel posticino dove mettere questa coccarda "con ombreggiatura" ;) baciiii

      Elimina
  8. Gli asparagi sono una cosa buonissima!!! Li adoro! Hai mai provato a prepararli al cartoccio con qualche fettina di pancetta???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NOn ancora. La prossima volta che li raccolgo lo farò, oggi li ho già spezzettati tutti per congelarne una parte e con l'altra ho fatto il patè. Grazie :*

      Elimina
    2. Buono il patè...! Non l'ho mai preparato... :)

      Elimina
    3. :) anche per me è la prima volta :)

      Elimina
  9. ciao Viviana,
    vengo qui dopo la tua visita e sinceramente sono rimasta incantata..
    blog, colori, ricette e foto davvero tanto belli. complimenti a te cara!
    vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie mille! Ho ancora molto da imparare ma piano piano ce la farò si spera! Tanti baci e benvenuta!

      Elimina
  10. Che profumino si respira qui.....
    adoro gli asparagi , credo proverò a fare questa ricettina anche se a quanto vedo tu sei davvero brava non credo avrò lo stesso risultato specialmente nella presentazione del piatto ^__*...
    kiss

    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! Grazie mille! Sono certa che ci riuscirai perfettamente! Io sono una novellina come molte :) UN abbraccio

      Elimina
  11. Ciao Viviana ..complimenti per il tuo blog e per le belle ricette che crei.
    Ti seguo con piacere,,ma prima assaggio le tue tagliatelle, mi ricordano quelle della mia mamma, che fa con i buonissimi asparagi selvatici..proprio come i tuoi.
    Buona notte.
    Incornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie mille! Sono felice che tu sappia di che si parla, il loro sapore è davvero inconfondibile! Dolce notte

      Elimina
  12. Viviana, che ricordi mi hai portato alla mente!! Da bambina andavo sempre con la mia nonna a raccogliere asparagi e lei poi li conservava sott'olio (la mia nonna avrebbe messo qualsiasi cosa sott'olio!!!)...ricordi dolcissimi e sapori speciali, come questo tuo piatto
    buonaserata
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però che bella dritta! Le nonne la sapevano più lunga di noi! UN bacio grandissimo!

      Elimina
  13. bellissima questa ricetta e le foto..magnifiche... un abbraccio noemi trucco e dintorni

    RispondiElimina
  14. Asparagi e guanciale è un abbinamento dal tutto azzeccato, da leccarsi i baffi :)

    RispondiElimina
  15. È un ottimo abbinamento! Sabato devo preparare una cena di primavera e pensavo proprio ad un piatto così!!
    Come sempre, bellissimi scatti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa, grazie mille. Fammi sapere come va. Grazie grazie per i tuoi bei complimenti e per la tua presenza sul mio blog :*

      Elimina
  16. Viviana ma che fortunato è il tuo amore? Mi piacciono molto gli asparagi anche se dalle mie parti non è facile trovare quelli selvatici.
    Queste tagliatelle sembrano proprio "la morte loro".
    Baci!

    RispondiElimina

♥ Ogni commento o richiesta di chiarimento è graditissimo

✔ Condividi le foto dei tuoi piatti sui miei social Instagram e Facebook

☕ Non perderti una ricetta, iscriviti gratis alla NEWSLETTER con ✉ GOOGLE feedburner