sabato 6 aprile 2013

La ricetta facile facile della confettura di fragole

E' vero! I sapori di oggi forse non sono più i sapori di una volta ma, qualche volta basterebbe avere solo un pò di tempo ed un pò di voglia da dedicare alla propria cucina e quindi anche un pò a se stessi per scoprire quanta differenza ci sia tra ciò che spesso acquistiamo già pronto e quanto prepariamo con le nostre mani. 
Quante volte la mia mamma si è messa ai fornelli a prepararci marmellate, conserve, succhi di frutta e tanto altro ancora. I succhi di frutta erano una storia a parte, nessun paragone con quelli del super, non potrò mai descrivervi il loro sapore ma la consistenza si, solo pura polpa al 100%. Certo, il processo  per preparare il succo di frutta è abbastanza complicato ma fare la marmellata è davvero qualcosa di molto semplice: basta solo avere dei buoni frutti, un pò di tempo a disposizione e qualche volta un pò di fantasia per aggiungere un ingrediente particolare alla classica confettura di sempre. Questa volta non ho associato nulla, ho semplicemente fatto la classica marmellata di una volta. Avrei potuto aggiungere della vaniglia ma il sapore delle fragole è già dolciastro di suo e non ho associato ad istinto un'altra spezia che potesse sposarsi bene insieme. Eccovi dunque la ricetta della confettura di fragole così come la fa la mia mamma ancora oggi, il limone non lo aggiungo perché in realtà non serve a fare acquisire una sapore diverso alla confettura, bensì viene utilizzato per evitare che alcuni tipi di frutta si ossidino (ad esempio la mela, la pera e la mela cotogna).
confettura-fragole

 Confettura di fragole

 (strawberry jam )


La lista degli ingredienti

1 kg di fragole già pulite
500 grammi di zucchero semolato


Preparatela così


  1. Lavate e private la fragole del picciolo e di eventuali altre parti danneggiate. 
  2. Tagliatele in quattro pezzi o poco più, pesatele, mettetele in una pentola dai bordi altri aggiungendo lo zucchero pari a metà del loro peso totale. 
  3. Accendete la fiamma a fuoco basso e lasciate cuocere mescolando di tanto in tanto ed eliminando con una schiumarola la schiuma che si formerà sulla superficie.
  4. Per verificare se la marmellata sia pronta, fate la prova piattino versandovene qualche goccia  sopra. Se si addensasse quasi immediatamente, significherà che è pronta per essere messa nei vasetti che avrete precedentemente sterilizzato.

Una volta versata nei vasi, chiudeteli e capovolgeteli sino a che si saranno raffreddati per creare il sottovuoto.

9 commenti:

  1. mamma mia che buona,e' meglio di quella comprata...un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria! Grazie, un abbraccio e buon weekend :*

      Elimina
  2. Ciao sorellona oggi la provo!! <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono sicura del risultato alloraaaa ♥ ♥ ♥ mi mancateeeeeeeeeeeeeeeeee

      Elimina
  3. oh mamma viviana,la mia marmellata preferita,proprio l'altro giorno pensavo a cercare tra le tue ricette et voilà!!!mi leggi nel pensiero?!?!!? buonaaaaaaaaaaaaaa!!!!

    RispondiElimina

🍰 Non perderti una ricetta con le newsletter, ISCRIVITI GRATIS

✍ Ogni commento o richiesta di chiarimento è graditissimo

✔ Condividi le foto dei tuoi piatti sui miei social Instagram e Facebook