venerdì 1 febbraio 2013

Orecchiette alle cime di rapa, veloci e ricche di sapore

La ricetta di cui vi scrivo oggi è quella delle buonissime orecchiette alle cime di rapa. Questa è la ricetta originale, super veloce, super leggera e super buona e la bontà non dipende mica da me: è tutto merito di sua signora Madre Natura.
Sto pensando seriamente di piantarle nel nostro orto, il profumo che sprigionano quando bollono in pentola, fa già venire l'acquolina in bocca! Noi possiamo solo metterci il nostro amore per la buona cucina, il piacere del palato e magari un pizzico di fantasia in più. A tal proposito la mia amica Concetta mi ha suggerito di provarle con le noci e la sua dritta ha stimolato il mio interesse culinario a tal punto che la prossima volta, noci siano!

Dopo le opportune presentazioni (il mio amico Emiliano era uno tra i sostenitori dell'acquisto del mio gioiellino) i giovanotti guardano la partita ed io mi rilasso al pc per scrivere questa ricetta di origine pugliese. La Puglia, è una regione dove spesso i miei amici si sono recati in vacanza, che il mio nipotino vuol visitare e che mi auguro di visitare presto anche io.

orecchiette with broccoli rabe
orecchiette pugliesi alle cime di rapa, ricetta orginale

Orecchiette alle cime di rapa

( Orecchiette with broccoli rabe )


La lista degli ingredienti


180 grammi di orecchiette
un mazzetto di cime di rapa (pulite circa 250 grammi)
2 alici
1 spicchio di aglio
1/2 peperoncino fresco (o una macinata di peperoncino essiccato)
olio evo
sale q.b.
pecorino grattugiato q.b.

    Preparatele così

    1. Mondate le cime di rapa privandole delle parti più robuste, incidendo a metà o formando una croce su alcuni di essi qualora vi sembrino teneri ma troppo grandi da cuocere velocemente. Lavatele bene e mettetele a cuocere in pentola per circa 10 minuti in acqua bollente e leggermente salata. 
    2. Trascorso il tempo di cottura, scolatele senza gettare l'acqua di cottura - vi servirà per cuocervi le orecchiette - e mettetele su di un tagliere dove, quando si saranno leggermente freddate, andranno tagliate grossolanamente. Versate la pasta nell'acqua.
    3. Intanto in una padella antiaderente in grado di accogliere sia le cime di rapa che la pasta, fate imbiondire l'aglio nell'olio, mettete le alici a pezzettini e fatele sciogliere aiutandovi con un cucchiaio di legno. Mettete il peperoncino tagliato a listarelle ed aggiungete le cime di rapa. Lasciate sul fuoco qualche minuto ed abbassate la fiamma se ancora la pasta non è pronta (non devono friggere ma solo amalgamarsi agli altri ingredienti. 
    4. Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nella padella. Saltate in padella per circa un minuto e servite spolverizzando la superficie del piatto con dell'ottimo pecorino grattugiato (o del parmigiano).

    Il piatto è servito, le orecchiette alle cime di rapa sono pronte! Più semplice e veloce a farsi che a scriversi, ve lo garantisco! Saluti bella gente!


     Nota vegetariana 
    Volete la ricetta delle orecchiette alle cime di rapa senza acciughe? Vi basterà semplicemente eliminarle. Potrete inoltre rendere vegano/vegetariano questo squisito piatto, eliminando le alici ed il formaggio grattugiato e sostituendoli con delle noci, perché no?!


    9 commenti:

    1. Ed ecco la prima foto del tuo gioiellino! Brava, promette bene!
      Le faccio esattamente cosi le orecchiette e viene fuori una pasta da leccarsi i baffi!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Pensa che l'ho fatta quasi al buio e di fretta perché il mio lui aspettava! Mi applicherò con più calma la prossima volta :) Grazie mille Any!

        Elimina
      2. e si, madre natura ci mette del suo ;)

        Elimina
    2. mi piacciono le tue ricette, sono qui grazie a kreattiva e ti seguirò volentieri. ciao.

      RispondiElimina
    3. Terzultima riga "saltate in..."(padella) "
      Penultima: "Più semplice e veloce a frasi che" frasi anzichè farsi

      RispondiElimina
      Risposte
      1. grazieeeee, problemi di digitazione frenetica ;)

        Elimina
    4. Un piatto classicissimo della tradizione culinaria pugliese. E se è conosciuta in tutto il paese ci sarà pure una ragione, no?! Che sono buonissime!!!!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Esatto!!!! Evviva i nostri sapori, conosciuti in tutto il mondo! Andiamo proprio forte ragazzi e con la cucina tradizionale non si sbaglia mai!

        Elimina

    ✍ Ogni commento o richiesta di chiarimento è graditissimo

    ✔ Condividi le foto dei tuoi piatti sui miei social Instagram e Facebook

    🍰 Non perderti una ricetta con le newsletter, ISCRIVITI GRATIS